sabato 12 settembre 2009

Re-Sourse l'acqua minerale Nestlè 100% riciclabile


Sempre di più le aziende distributrici di Acque minerali si preoccupano dell'ambiente, c'è molta concorrenza nel settore, è forse uno dei segmenti di mercato dove è più forte la ricerca di valore aggiunto, di marketing e comunicazione, ci sono aziende che pensano di differenziarsi per il contenuto o meglio per le caratteristiche dell'acqua vere o presunte (Vitasnella, Acqua terapy) altre si rivolgono ad un target mirato (Quinze) chi appoggia progetti di ambiente sostenibile o l e bottiglie eco-frendly di San benedetto (più leggere) che si preoccupa del packaging come (Acqua Sant'Anna).

Il gruppo Nestlè presenta : Re-Source. Sarà a breve sul mercato la sua nuova marca di acqua minerale. La particolarità di questo prodotto, lanciato al momento in 26 negozi di Whole Foods Market, la bottiglia è composta per il 25% da plastica riciclata a al 100% riciclabile. Il gruppo vuole cercare di educare i consumatori al rispetto dell'ambiente e al riciclo. Infatti il consumatore può restituire loro le bottiglie e altri rifiuti riciclabili in una macchina per il riciclaggio Greenop, fornita da un partner della società di gestione dei rifiuti.

Per ogni contenitore di bottiglie riciclate, il marchio Re-Source darà 5 centesimi ad una società di riciclaggio nelgi Usa la Keep America Beautiful. Le bottiglie verranno riciclate per fare nuovi prodotti, come i tappeti, borse o altre bottiglie riutilizzabili. I consumatori vengono informati sulle tecniche di riciclaggio attraverso dei video nei negozi, in collaborazione con Greenop, si intende dare al progetto la massima trasparenza.

Bottiglie Re-Source sono disponibili in 700 ml al prezzo di $ 1.69 o 500 ml di $ 1.29 negli Stati Uniti. In Europa presumibilmente i prezzi saranno inferiori altrimenti si pensa che il riciclo lo debbono pagare i consumatori soltanto. Il gruppo Nestlé ha l'obiettivo di sviluppare un sistema di riciclaggio in 200 negozi inUsa entro la fine dell'autunno 2009 e portarlo in Europa nel 2010.

Intanto in Europa le aziende come Evian per anticipare questa tendenza cercano di commercializzare le bottiglia di acqua minerale con il 50% in plastica riciclata in collaborazione con il gruppo canadese Naya. Il mio pensiero comunque va sempre all'acqua del rubinetto che in Italia e in Svizzera non dappertutto è vero ma in generale è molto buona è la migliore forma per non inquinare l'ambiente.

Fonte : Re-soursespringewater.com, Nestlè Water Usa, Analisi dell'acqua Resourse in Pdf

7 commenti:

  1. Verissimo caro Gunther, l'acqua dei nostri rubinetti é buonissima.
    Comunque complimenti alla Nestlé e a tutte quelle aziende che si adegueranno.
    buon we

    RispondiElimina
  2. E' vero melgio l'acqua del rubinetto, però che le aziende siano più attente è un bene

    RispondiElimina
  3. Se l'educaziona passa attraverso il marketing bene venga. Discernere sta a noi e al nostro senso critico, se i nostri bisogni sono dettati dalla pubblicità...purtroppo è una partita persa fin dall'inizio.
    Io uso l'acqua del rubinetto.
    Ciao Alessandra

    RispondiElimina
  4. noi siamo praticamente costretti ad usare l'acqua del rubinetto percè abbiamo delle ottime percentuali di fluoro e per bambini e gravide è l'ideale ma on sappiamo rinunciare alle bollicine, per le quali mi attrezzerò di addizionatore una volta avutauna cucina più grande al post dell'angolo cottura microscopico che mi ritrovo.
    un abbraccio gunther, scusami se passo poco ma mancano meno di 3 mesi e comincio ad affaticarmi.

    RispondiElimina
  5. io bevo acqua del rubinetto ma sono fortunata abito in montagna, da noi acqua minerale non la compriamo, però capisco il problema in altre località

    RispondiElimina
  6. La nostra acqua a Genova é buona ma dipende dalle zone.

    RispondiElimina
  7. Idem a Fireze....in molte zone della citta' si utilizza tranquillamente l' acqua del rubinetto, in altre (come la mia...sigh sigh!) questo e' impossibile.
    Comunque, dietro il nuovo prodotto di Nestle' c' e' una solida e convincente strategia di marketing.
    Come gia' sottolinei tu, trovare in questo settore degli elementi di differenziazione e' arduo....credo che la nuova proposta di Nestle' abbia le carte in regola per ottenere un buon riscontro da parte del mercato.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi