mercoledì 8 luglio 2009

Leerdammer lightlife?

In occassione dell'estate alcune aziende hanno presentato alcune novità, mi è saltato l'occhio su un prodotto light, un formaggio famosissimo Leerdammer che ora propone Leerdammer light anzi come loro dicono Leerdammer lightlife. Precisando che i formaggio magri non esistono, fatta eccezione della ricotta e dei fiocchi di latte che hanno in contenuto in % di grasso sul secco di inferiore al 20%, che comunque derivano dal siero del latte. Questa nuovo proposta è sicuramente più light rispetto al classico ma non fa dimagrire, per inserirlo nella propria dieta dovete fare il calcolo delle calorie complessive e del contenuto di grassi della vostra dieta, anche perchè 17 g di grassi non sono pochi. Io sono di quelli che sostiene meglio una porzione piccola che un prodotto light.

Ho letto gli ingredienti e l'etichetta sul lato A, si dice che ha meno grassi perchè è fatto con latte parzialmente scremato, quello che invece mi ha colpito e non ho trovato ragione, se è fatto con latte parzialmente scremato perchè ha la percentuale di calcio più alta la versione light? Si perchè il latte indipendentemente se scremato o meno non ha una percentuale di calcio diversa, ma solo un minore percentuale di grasso! Sorpresa nel lato B della confezione invece non parla di latte parzialmente scremato, qualcosa mi sfugge ma di aggiunta di fermenti lattici, è per questo che diventa Light?

Etichetta Leerdammer Normale


Etichetta Leerdammer Light

8 commenti:

  1. Sono pienamente d'accordo con te, meglio poco ma buono!

    RispondiElimina
  2. Sì, specie quando hai a che fare con delle bufale come questa..

    RispondiElimina
  3. :-) :-) :-)
    ahahahahahahahahahaha
    e vai gunther!

    RispondiElimina
  4. Mi domando come possano continuare a proporre questi prodotti "sola": possibile che ci sia ancora così tanta gente che continua a cascarci? Mah! Bravo Gunther :-)

    RispondiElimina
  5. chiarimento che la casa ti deve!!! sei sicuro che la ricotta sia cosi magra come si dice? buona ma alcuni medici te la vietano sopratutto con il colesterolo alto...cosi per la mozzarella
    qualcuno bara ;))
    www.chefmarco.splinder.com

    RispondiElimina
  6. Questo denota che la gente non legge le etichette e si fa affascinare dalla pubblicità per cui meglio una bella scritta sul lato A del prodotto tanto il retro non lo guarda nessuno!!! Molto male...molto male...

    RispondiElimina
  7. grazie ragazzi dei commenti, chef marco, infatti la ricotta non è un formaggio, io sono uno a cui piace molto la ricotta, il vero problema è che nelle preparazioni industriali ma anche artigianali è d'uopo aggiungere la crema di latte per renderla al palato più gradevole, il problema che in etichetta non viene citata e la crema di latte aumenta di molto la percentuale di grasso!!! Pensi di mangiare ricotta invece mangi panna

    RispondiElimina
  8. Bello questo blog, molto interessante. Vivo negli States da ormai cinque anni e qui i prodotti light sono tantissimi, ma come te mi soffermo a leggere l'etichetta. Tornando al Leerdammer, mi sorprendo che abbiano omesso i sali, di solito nei prodotti light trovi il doppio del sodio che troveresti nei prodotti normali!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi