lunedì 13 aprile 2009

Un albero per ogni uomo sulla terra


L'obiettivo è della fondazione Yves Rocher, che la lanciato questa campagna che mi ha trovato solidale, forse sono questi piccoli gesti che possono aiutare l'ambiente. Ogni anno, 13 milioni di ettari di foreste scompaiono è questa vuole essere una risposta. L'obiettivo ambizioso è quello che entro la fine del 2009 cioè al vertice di Copenhagen sull'ambiente ci sarà un albero per ogni abitante della terra. Oltre alla fondazione Yves Rocher, in campo sono scesi l'editore Le Figaro Magazine e il Programma Ambiente delle Nazioni Unite (UNEP) .

L'albero è fonte di vita lo sappiamo tutti e non credo che debba io sottolineare l'importanza dell'albero, un dato su tutti, ogni albero produce ossigeno per quattro persone. Il governo brasiliano ha annunciato per la prima volta ha fissato l'obiettivo di ridurre del 70% la deforestazione entro il 2018. La speranza sarà il vertice di Copenaghen a fine 2009, dovrebbe essere il punto di partenza di una nuova strategia globale per proteggere le foreste. Una delle misure sarà l'attuazione di un indennizzo o risarcimento concesso a paesi in via di sviluppo, se saranno in grado di proteggere le foreste.

Messaggio: preservare l'ossigeno di domani ...
Fonte e Foto: LeFigaro

5 commenti:

  1. non male gunther, davvero non male.
    babs

    RispondiElimina
  2. speriamo accada!!!Qui a milano già ho apprezzato l'intelligente "ricatto" che il maetro Abbado a fatto per rientrare a dirigere la Scala:ok solo se sarebbero stati piantati 90 000 alberi.Se non è un grande questo...

    RispondiElimina
  3. Bellissima iniziativa, speriamo che rispe-ttino i patti!... Quando è nato mio figlio, ho piantato un albero di abete, un altro quando è nata la cuginetta...nel mio piccolo aiuto ad ossigenare 8 persone..:-))

    RispondiElimina
  4. magari sperimo che ci riescono ma anche noi piantiamo un albero

    RispondiElimina
  5. @babs grazie
    @saretta, abbado è un grande, grandissimo
    @milla, bravissima un baciotto
    @giuseppe, non è facile per tutti farlo , bisogna possedere un terreno, ma chi ce l'ha è bene che lo faccia

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi