giovedì 11 dicembre 2008

"Gusto leggero senza zucchero Colussi" promessa pubblicitaria non mantenuta

Grande interesse del pubblico che segnala sempre di più ai comitati di controllo della pubblicità i casi di messaggi di prodotti alimentari che non convincono. Cosi è caduto nella rete dello IAP, lo spot e la comunicazione dei prodotti della linea "gusti leggero senza zucchero Colussi". Chi non ricorda la risata isterica della signora che mangiava biscotti dove una voce le diceva che erano senza zucchero. Chissà perche gli spot dei prodotti che subiscono questo tipo di stop, hanno sempre qualcosa che non va, sono sempre di cattivo gusto, segno evidente della mancata capacità di sapere comunicare.

Con ingiunzione dello IAP n. 101/2008 del 31/10/2008 resa pubblica qualche giorno fa'. I prodotti pubblicizzati come "senza zucchero", in realtà è risultato che lo zucchero c'era. In genere si sfrutta l'appeal della dizione "senza zucchero" per indurre all'acquisto di chi desidera ridurre l'apporto calorico degli alimenti, una qualità che in realtà i prodotti non possiedono. Ne abbiamo parlato spesso di questa tecnica, ma vedo che ne vale sempre la pena, perchè oramai lo spot è passato nelle testa del consumatori.

Il claim "senza zucchero" risulta non veritiero dalle disposizioni contenute nel Regolamento CE n. 1924/2006, che consente l'utilizzo di tale indicazione nutrizionale solo se l'alimento cui si riferisce contiene non più di 0,5 g di zuccheri per 100 g. Dalle pagine Internet relative ai prodotti "Gusto Leggero" emerge invece che essi contengono zuccheri in quantità superiori a quelle previste dal citato Regolamento. Infine il contrasto con l'art. 2 CA è dato dal fatto che il claim "senza zucchero", viene utilizzato in modo fuorviante in luogo della dicitura riportata sulle confezioni dei prodotti, ovvero "senza zucchero aggiunto", che costituisce ovviamente una diversa indicazione nutrizionale.

6 commenti:

  1. Blogo mooolto intelligente.
    Lo metto fra i link del mio!
    Ciao
    DANX

    RispondiElimina
  2. ma coda c'è dentro in tutti questi prodtti se non c'è dentro lo zucchero e sono dolci?

    RispondiElimina
  3. sei la nostra vedetta, gunther, grazie!

    Se c'è una cosa che mi salva è che non faccio assolutamente attenzione agli spot, magari ricordo la musica, o l'atmosfera, ma poi non li so collegare al prodotto :)

    RispondiElimina
  4. mi è sempre stato uno spot antipatico, come dire ride bene chi ride ultimo

    RispondiElimina
  5. fico il blog!
    adesso metto il link nella mia bussola
    :)
    a presto
    nerina

    RispondiElimina
  6. vuoi dire che tutti quei biscotti che ho mangiato erano dolci? ecco perchè non dimagrivo!!!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi