martedì 4 novembre 2008

Dimmidisì anticipa Chiquita i smoothie al 100% frutta

Mentre Chiquita annuncia anche in Italia la distribuzione dei smoothie al 100% frutta, Dimminidisi il marchio della Linea verde, anticipa con tre nuovi frullati di frutta fresca - Fragola&Banana, Frutti di bosco e Tropicale, presenti nei supermercati nell'assortimento dei prodotti di IV gamma. Contengono frutta al 100%, sono prive di conservanti, coloranti, concentranti, puree e non sono state sottoposte ai processi di pastorizzazione.
Fragola&Banana, Frutti di bosco e Tropicale, hanno uno tempo di consumo(shelf life) di 10 giorni, e sono disponibili nei banchi frigo dei punti venditain bottiglie da 250ml, al prezzo indicativo di 1,90 euro. Un idea devo dire non male che si affianchera ai nuovi smoothie che nel giro di qualche mese vedremo anche In italia con Pago, Rauch, Chiquita.

Io ho acquistato fragola e banana e devo dire che rispetto ad altri prodotti acquistati come i knorr è più liquido anche se denso, ha una buona palabilità, un apporto calorico di 32 kcal per 100 gr di prodotto, in linea con il contenuto di frutta, ho solo qualche dubbio sulle dichiarazione del contenuto in etichetta (perchè non mi piace quando si mette il numero di frutti contenuti) si dichiara che il frullato fragola e banana è

composto da : 8 fragole,7 fette di banana,14 acini d'uva, 3 spicchi di mela, 2 spicchi d'arancia e una spruzzatina di limone
gli ingredienti : fragola 35% uva mela banana 13%, arancia rossa, succo d'uva limone.
Non ho ben compreso se fragola e uva mela e banana sono il 48% l'altro 52% è solo arancia rossa, succo d'uva e limone cioe due spicchi arancia, qualche acino d'uva e una spruzzatina di limone? Oppure se è solo indicata la percentuale di fragola e banana (48%) e l'altro è uva, mela, arancia rossa, succo d'uva, limone, non comprendo perchè non indicare anche la percentuale dell'altra frutta e ingredienti, posso supporre che queste percentuali variano per equilibrare il tenore di acidità e di zucchero presenti nelle frutta.
Abbiamo gia parlato precedentemente dei nuovi succhi di frutta Fruiss e Frulli e Fragola Knorr-vie articolo collegato Frullati Chiquita
Aggiornamento della primavera 2009, ha ampliato la gamma con arancia e carota e pera e amarena quest'ulimo con pera e amarena al 55%, bravi! e Kcal 48

15 commenti:

  1. he he he sempre molto divertente, ci fai morire dal ridere

    RispondiElimina
  2. Effettivamente qualcosina non torna..chissà come mai :-)))

    RispondiElimina
  3. c'è molto succo d'uva, evidentemente utilizzato spesso come il succo di mela come base per i succhi di frutta, la mia è solo un intepretazione

    RispondiElimina
  4. Che significa prodotti di 4ª gamma?
    Buona giornata Gunther!
    Dani

    RispondiElimina
  5. buongiorno a tutti,
    @milla @mina meno male che faccio ridere
    @anna si lo credo anche io, potrebbe essere succo d'uva o mela usato per rendere gradevole il prodotto, lo fanno anche in altri succhi di frutta
    @campodifragole-daniela
    con IV gamma si intendono i prodotti freschi pronti per uso, tipo insalate gia pronte ecc ecc, buon giorno anche a te

    RispondiElimina
  6. quanta frutta non sara troppa? se ho cpaito bene 250 ml 1,90 euro quindi più o meno 7,70-8,00 al litro, io prende le spremute di arancia rossa della centrale milano prendo la bottiglietta da 500 ml che valgono 2 dimmidisì a 2,00 quindi al litro 4,00, mi sembra un range molto forte tra 4,00 e 8,00 euro al litro costa il doppio dimmisisì rispetto alla spremuta d'arancia, no?

    RispondiElimina
  7. roberta.mangano@tiscali.it8 novembre 2008 14:48

    gli ho visti alla Standa, unica cosa positiva e che non ci sono concentrati di frutta, si forse è un po caro, 250 gr di frutta costano meno, molto meno

    RispondiElimina
  8. sai li volevo comprare anche io, erano in offerta. Una cosa mi trattiene e chiedo a te: ma questi prodotti hanno ancora le vitamine? questo mi frena dal comprarli attualmente.

    RispondiElimina
  9. Ho provato anch'io il Fragola e banana... sembra di bere il frullato che mi preparava mia mamma da piccolo! Incredibile...

    E poi, siccome anch'io sono malfidente, ho controllato l'etichetta... TI SEI CONFUSO, gli ingredienti sono così riportati: uva( virgola), mela (virgola), banana 13% (virgola), quindi i conti tornano...

    Tiziana: perchè non dovrebbero contenere vitamine? è frutta!Sai qualcosa che non so?

    cmq... bel blog, complimenti

    RispondiElimina
  10. Carissimo Ale, sembra una replica dell'ufficio stampa dell'azienda, lasciamo a tutti lo spazio per replicare, ma i COMMENTI ANONIMI ci lasciano un po' perplessi. Probabile che io abbia frainteso ma non è che forse chi ha fatto l’etichetta non si è spiegato benissimo? Se si indica che la banana è al 13%, ma perchè non indicare anche la percentuale di tutti altri frutti, in modo di dare maggiore trasparenza, cosi è solo un informazione a metà, meglio di tante altri prodotti sia ben inteso. Dici che i conti tornano perchè tu conosci le percentuali anche degli altri ma non sono indicate nell'etichetta! Resta comunque un PRODOTTO POSITIVO RISPETTO AD MOLTI ALTRI PRESENTI SUL MERCATO, esprimo solo personalmente che è un po’ discutibile comunicare in etichetta il numero degli ingredienti quando magari il loro peso può variare, otto fragole hanno sempre lo stesso peso? Una mela pesa sempre uguale? Credo che la cosa migliore sia la strada delle percentuali ma dichiararle di tutti o dire in questo prodotto ci sono almeno 8 fragole, spicchi arancia ecc.. a volte per rendere il prodotto di un gusto sempre gradevole e di qualità, le percentuali di frutta necessitano di essere corrette volta per volta proprio perché la frutta non è tutta uguale, basta scriverlo in etichetta, è una mia interpretazione.
    Ale inoltre Tiziana esprimeva un suo dubbio; le vitamine sono molto sensibili al trattamento di qualsiasi natura e alla luce c'è una letteratura scientifica in merito molto ampia. In qualsiasi caso non resta che tu ci dimostri che nei trattamenti la frutta non perde parte nè dei suoi sali minerali e né la percentuale delle sue vitamine. In qualsiasi caso il trattamento del frullati dimmi di si lo ritengo tra i più positivi e meno dannosi sotto questo punto di vista. Quello che non mi piace Ale che anonimamente dai della persona che non sa a Tiziana ma non le lasci la possibilità di replicare al tuo intervento, né con email né con un tuo blog, NON È MOLTO CORRETTO.
    Porgo pertanto le mie scuse a Tiziana che spero non si sia offesa ad Ale invece se vuole un invito a chiarire in modo educato e con rispetto nella pluralità delle opinioni e degli interventi. Questo blog è un tavolo di confronto.

    RispondiElimina
  11. Il contenuto vitaminico di un alimento può ridursi o anche annullarsi per esposizione dell'aria (vitamine ossidabili), per effetto del calore (vitamine termolabili) o a contatto dell'acqua (vitamine idrosolubili), ossia a causa di una conservazione. Per esempio i succhi ottenuti dalla centrifuga ( o con il frullatore) della frutta vanno consumati immediatamente, in quanto a contatto con l'aria si ossidano molto rapidamente; si può ridurre parzialmente l'ossidazione aggiungendo qualche goccia di limone, e ciò vale specialmente per i succhi di carota, mela o pera. In ogni caso, una percentuale di vitamine si perde sempre. Il fatto che dimmidisi non è pastorizzato èd ha una scadenza breve è a suo favore rispetto a prodotti pastorizzati e a scadenze più lunghe

    RispondiElimina
  12. Uno studio pubblicato sul “Journal of sciente of food and agriculture” , ha rivelato di come frutta e verdura a seconda delle fasi della lavorazione industriale tendono a perdere le loro qualità nutritive, come ad esempio i broccoli perdono circa l’80 per cento degli antiossidanti complessivi se cotti in un forno a microonde, ma in questo periodo molto in voga.
    In genere lo studio dice che frutta e verdura tendono a perdere sali minerali già nel lavaggio, anche se è bene ricordare come quest’operazione sia necessaria per portare via batteri ed eventuali residui chimici. Sempre nel lavaggio, un eccessivo impiego di bicarbonato di sodio può degradare e rendere inefficace sali minerali e vitamine in particolare la vitamina C. Altre perdite di sostanze possono avvenire nella fase di preparazione, dato che la vitamina C si degrada a contatto con l’ossigeno, è ben tagliare sempre frutta e verdura a pezzi grandi.
    anche se i maggiori problemi si hanno, comunque, nella fase di trattamento termico, a rischio sono quasi tutele vitamine, in particolare sempre la C e quelle del gruppo B.

    RispondiElimina
  13. ciao!
    Non mi sembra di avere offeso nessuno: mi sembrava strano il discorso delle vitamine e grazie a Giuseppe e Carmine adesso sono meno ignorante ( un pochetto...)
    Cmq ho messo il commento un po' troppo in fretta e pensavo che la mia mail fosse visibile ( ale.ruggeri83@tiscali.it )...

    Per quanto riguarda il mio lavoro... visto che mi sembri un buongustaio, se mai dovessi passare da Crema, scrivimi che ti offrirò volentieri un buon calice di vino nell'osteria della mia famiglia!

    Saluti!

    RispondiElimina
  14. a.mantovani@hotmail.it9 dicembre 2008 13:17

    noon fatevi deviare resta sempre un prodotto caro 8 euri al litro con 8 euri ci compro 5kg di mele all'ingrosso dove le aziende vanno probabilmente se ne ottengono il doppio, ma tanto oramai i prezzi... vanno su chi più la spara, nelle etichette scrivono quello che gli pare e piace, tante che su etichette di molto prodotti è lecite nutrire più di un dubbio

    RispondiElimina
  15. Ciao!
    Io l'ho assaggiato oggi. Proprio buono. Vivo da sola e mi piacciono i frullati, ma spesso non riesco a consumare tutta la frutta (non posso sempre prendere 2 mele, 1 banana, 5 fragole etc). Peccato per il prezzo, facendo due conti conviene accettare il rischio di avere un esubero di frutta in frigo... Anche se non vorrei fosse così.

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi