giovedì 16 ottobre 2008

Dal 16 al 22 ottobre a Milano il Festival dell'Alimentazione

Dal 16 al 22 ottobre ha luogo a Milano il Festival dell'alimentazione, è quanto di più banale si sia visto come programma, se è una preview dell' Expo 2015, non siamo su una buona strada. Un programma che per mancanza di idee è stato fatto con contenuti di altri eventi, che si svolgono altrove da Pavia ad Alba (scusate ma cosa c'entra la fiera del tartufo con la fame nel mondo?), un vuoto di contenuto, tanta presenza politica, tanti ospiti internazionali di terzo livello (chissà chi li paga?) tanti sponsor (in realta sono tutte aziende municipalizzate dove il comune di Milano è unico se non il maggiore azionista) ma le riunioni tra amici al bar sono più entusiaste.
La strategia è chiara dal momento che Milano non ha idee, inglobiamo idee e contenuti che si svolgono altrove, sotto un unico cappello, trattenendosi per se la parte finanziaria me sopratutto l'esposizione politica e cosi più che il festival dell'alimentazione sembra il Festival del presenzialismo dell' Alimentazione.

Il nuovo modo di fare eventi, dove la modalità di comunicazione conta più di tutto il resto, un elenco di nomi, un elenco di numeri, titoli d'argomenti d'effetto, come la fame nel mondo, facendo credere di avere sottomano soluzioni, mangiando e bevendo gratis. Con i soldi dell'organizzazione dell'evento il mondo si sarebbe sfamato! Ci vuole altro di due parole, un sorriso e due tacchi a spillo, l'evento si svolge mentre è in corso a Parigi, l'unica e vera Fiera Internazionale dell'Alimentazione il Sial, e tra qualche giorno inizia Il salone del Gusto di Torino, è sufficiente guardare i loro programmi per rendersi conto della pochezza dell'evento milanese, io non dico che a Milano bisognava fare altrettanto ma almeno evitare questo approccio da sagra di paese, travestito da appuntamento impegnato e solidale, diamine siamo a Milano capitale economica di uno dei paesi più ricchi del mondo. Visto che vi mettete in concorrenza con Parigi e Torino almeno non dico con competenza ma almeno fatelo con più passione e più dignità.

18 commenti:

  1. Ciao Gunther, seguo da un pò il tuo blog, che è per me molto interssante!
    Non sapevo nulla di questo festival, e mi sembra particolarmente inutile ed inconcludente.
    Sono invece col fiato sospeso per quello che accadrà al Sial, dove otto miei colleghi universitari, vincitori del concorso Trophelia Italia per l'innovazione alimentare, si confronteranno con studenti di altri paesi, portando avanti la loro bella idea di merendina funzionale "bone bone"....speriamo bene per la vittoria!
    Ciao!

    RispondiElimina
  2. e me lo dici cosi dammi i loro riferimenti che vado a vederli

    RispondiElimina
  3. Gunther vai sul sito www.agraria.unina.it, il portale della facoltà di Agraria della Federico II, la seconda tra le news è quella relativa al Sial.
    Loro hanno vinto a livello nazionale al Cibus, sono studenti della specialistica in Alimenti e Salute.
    Lo scorso giugno ci anno mostrato la loro idea in facoltà, non c'è nulla da dire se non che li ammiro molto, sono stati molto bravi!

    RispondiElimina
  4. non l'ho visto ma mi sembra un idea simpatica, mi fa immenso piacere perchè è un settore dove l'innovazione è importante, ne perlerò nel prossimo post, perchè sono in un gruppo di lavoro del sial d'or e l'italia non presenta mai nulla di interessante, uno strazio, il mio è un invito ad andare anche oltre lo schema che vi siete previsti, dai un occhiata ai prodotti sial d'or di quest'anno e degli altri hanno un alto contenuto d'innovazione

    RispondiElimina
  5. ottima segnalazione gunther,peccato solo essere cosi lontana ;)

    RispondiElimina
  6. Sono di milano, sono stata al primo appuntameto posso dire che è una grande........ma grandissima.. avete presente quell'animale dal quale si fa la mozzarella più buona del mondo? ecco quello lo hanno anche chiamato "International food summit" ma chi si credono di essere?

    RispondiElimina
  7. simona, se sei in ascolto vedi se riesci a sapere in che tipo di evento è incluso perchè sul sito del sial non ne parlano, probabile ch esia un eveto dentro un altro evento

    RispondiElimina
  8. Sono d'accordo con la critica all'approccio "da sagra di paese", e condivido il tono indignato ed insieme avvilito, vista la consapevolezza del potenziale ...
    A presto, Federica
    (PS : E' possibile che una mia mail dal mio indirizzo gmail, dal titolo "Galbani", sia nel tuo trashcan insieme ad altro spam :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Gunther, ho visitato un pò il sito del sial e penso che gli studenti italiani partecipino all'evento "food design", probabilmente nella sezione "dairy products" visto che il loro prodotto è relativo ad una merendina a base di pan di spagna e latte.
    Purtroppo non ho contatti con loro perchè seguo una specialistica (Alimenti e Salute) diversa da quella che seguo io (Scienze e tecnologie alimentari). Comunque girando un pò sul sito del Sial ho letto che l'evento food design è riservato a studenti.

    RispondiElimina
  10. ah ok grazie non pensavo che erano nel food design , garzie tra laltro sono vicino ad alcuni stand che seguirò da domenica, grazie e scusami

    RispondiElimina
  11. Figurati gunther, andrai a vederli allora?
    Fammi sapere spassionatamente tu cosa ne pensi, ok?
    Ciao!

    RispondiElimina
  12. ho visto che sono nel mio stesso padiglione, io tra l'altro rappresento due aziende che fanno merende per ragazzi.....ok simona grazie per tutto

    RispondiElimina
  13. Bello il tuo post....mi piace chi dice pane al pane!
    Hai posta da parte mia, controlla non vorrei che sia di nuovo finita tra lo spam!
    Ciao e buon fine settimana!
    Marty

    RispondiElimina
  14. ciao Gunther,
    carina questa Simona a portare avanti le idee dei suoi colleghi!
    io sono troppo distante sennò verrei!
    supervisiona tu per noi. OK!
    e poi raccontaci tutto!
    buon fine settimana
    bacio giusy

    RispondiElimina
  15. è sponsorizzato da barilla, casuale?

    RispondiElimina
  16. vorrei segalarvi i contenuti realizzati in merito al Festival Internazionale dell'Alimentazione, per chi se lo fosse perso!
    http://it.youtube.com/user/FIAlimentazione
    E' stato un evento davvero coinvolgente!
    A presto
    f.

    RispondiElimina
  17. carissima martina o dobbiamo chiamarti federica, anzi in altri blog ti firmi fedepach, dell'ufficio stampa della manifestazione, perche fai dei commenti anononimi e fuoridevianti, non cancello il tuo commento perchè voglio che sia chiaro a tutti quello che stai facendo sul web da alcuni giorni che lasci commenti anonimi e iperprositi sul festival, invitanto le persone a partecipare, se fossi una persona vera e sincera e non avessi nulla da nascondere perchè cambi nome e diventi anonima.
    Perchè lanci questi messaggi? chi ti paga ? I tuoi messaggi sono indice della manipolazione del consenso e della stampa che organizzazione della manifestazione sta facendo! quello che non capisco è perchè? se le cose vanno bene ed è stato tutto così bello e favoloso, perchè vi preoccupte tanto di critiche negative di un blog? Vergognati, ma per verognarsi bisognerebbe avere una coscienza ma dubito che tu ce l'abbia. In questo blog parlano tutti e spesso idee anche contrarie alle mie, lo si è smepre fatto in maniera cordiale e mai anonima!

    RispondiElimina
  18. @anna
    la sponsorizzazione di barilla non è per nulla casuale, consumatori ricordatelo al supermercato

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi